SU GIASSU
Domo
Ite est Diariulimba
Sa gerŔntzia de Diariulimba
Su S˛tziu Limba Sarda
Organigramma de su S˛tziu
LINKS
ARCHIVIU annu pro annu 
ISCRIENOS
diariulimba@sotziulimbasarda.net



CHISTIONES DE Trýulas 2008

31/072008
Anna Oppo e la scienza "neutrale"
[de Micheli Pinna]


L'ingenuitÓ weberiana Ŕ una categoria scientifica finalizzata a spacciare per oggettivi o neutri dati che non sono nÚ ingenui nÚ neutri. LoggettivitÓ Ŕ come la sostanza metafisica. Un principio. Niente di pi¨. La signora Oppo ci dovrÓ dire, se vorrÓ, in quale accezione usa il termine dialetti piuttosto che lingua. L'unica responsabilitÓ del Presidente Soru Ŕ quella di essersi circondato di consulenti se non incapaci, almeno sleali, che prima hanno mangiato dal piatto offerto loro e poi vi hanno sputato dentro. Sighit ...
 


30/072008
Fulana a ti nd'amentas cando fias Cristina?
[dae http://gianfrancopintore.blogspot.com]


Su tratu meu barbaritzinu m'imperat de la pagare, a "Fulana", cun sa matessi moneda. E, duncas, de mancu la numenare. In buca de "Fulana" aiat sonadu, unu sero, un'agetivu chi aiat giai fatu e deviat galu fÓghere tretu meda in su limbÓgiu polýticu: sa de sa limba est una chistione "deviante". S'artýculu de "Fulana" est longu meda, ma custu est s'arresonu. Unu discursu che pesaiat un'atitu pro sa limba sarda. Sighit ...
 


29/072008
Giai a sa fine de su setighentos si faeddaiat de una limba sarda ebbia
[de Cristiano Becciu]


240 annos faghet, Frantziscu Cetti, unu professore lombardu lompet  in Sardigna pro insingiare MatemÓtica e Geometria in s’Universidade de TÓtari.Cetti no est unu linguista, ma unu matemÓticu espertu de isciŔntzia naturale.Nos faghent per˛ a crŔere chi Cetti at faeddadu de sardu comente diamus faeddare de aposentos a muru in mesu, a ghennas serradas, chi non si bident s’unu cun s’Óteru, chi tenent craes diferentes pro fr¨schios diferentes. Sighit ...
 


25/072008
Ora di fare chiarezza
[de Robertu Bolognesi]


La questione della divisione del sardo in “logudorese” e “campidanese” Ŕ talmente pretestuosa che rimando semplicemente al lavoro di Michel Contini del 1987 e alla mia ultima ricerca sul rapporto tra LSC e varietÓ del sardo. Il sardo Ŕ un unico macro-sistema fondamentalmente unitario e non suddivisibile in due varietÓ. I reazionari si pongono contro il volere della grande maggioranza dei sardi.Ovviamente, l’ufficialitÓ del sardo non si limita al suo uso negli uffici pubblici. Renato Soru in maggio ha promesso una legge nuova sulla lingua, una legge ispirata a quella molto avanzata del Friuli. L’ha promessa entro la fine dell’estate e siamo a fine luglio.Quali sono allora gli ostacoli rimasti per l’ottenimento dell’ufficialitÓ del sardo? Soltanto gli ostacoli politici posti da una lobby di reazionari, ferocemente decisa a tornare alla dialettizzazione del sardo.Sighit ...
 


25/072008
Chie sunt sos barones universitÓrios?


Chie sunt sos barones universitÓrios in ItÓlia? Amus collidu in Internet unu pagu de documentazione sende chi tocat de ischire dae cale ambiente provenit sa gente chi nois connoschimus. <Procurade de moderare, barones sa tirannia, ca si no, pro vida mia, torrades a pŔ in terra. Declarada est giai sa gherra contra de sa prepotŔntzia e cumintzat sa passiŔnztia in su p˛pulu a mancare. Mirade chi est atzendende contra de bois su fogu, mirade chi no est giogu chi sa cosa andat de veras, mirade chi sas aeras minetant temporale, gente cussigiada male iscurtade sa boghe mia>.Sighit ...
 


24/072008
Marinella Lorinczi at iscritu "para fastidiar" o po cullionai sa genti?
[de Robertu Bolognesi]


L÷renczi s’est traixa. Non est s’abbisongiu de sarvai s’arrichesa de bariedadis de su sardu chi dda movit in sa gherra sua contras a sa LSC. Sinuncas immoi iat essi arrinegada po totu su dinai chi is universidadis s’ant aguantau firmu: dinai chi iant potziu imperai po fai cursus in “campidanesu”, in “logudoresu”, in tabarkinu, in tataresu, in gadduresu. Chi nde ddus interessßt calincuna cosa, de su sardu, cussu dinai dd’iant spendiu — e spendiu beni!— e non allogau. Ma a su postu de ndi tenni brigungia, issa si ndi bantat.Sighit ...
 


24/072008
Operadores: malÓidos de sa sindrome de Stocolma semus?
[de Cristiano Becciu]


Sos acadŔmicos sunt sos mortores nostros e nois lis basamus sa manu? O nos ischidamus o issos nos furant su benidore. Pro contare carchi cosa in custa sotziedade nos depimus organizare, assotziare, intrare in su mundu de sos mŔdios massivos narende sa nostra, fÓghere a cumprŔndere chi semus gente de balia, cun deretos e doveres, boghes de biddas intreas, fiotos de operadores aunidos chi tocat de ascurtare pro dessignare sa polýtica linguýstica sarda. Ca nois semus finas votos e s' ischit comente abbis˛ngiant sos votos in tempus de eletziones: podimus fÓghere býnchere o podimus fÓghere pŔrdere. Non nos isperdemus che su frore de su cardu, aunimus-nos che aneddos de una cadena de atztÓrgiu, forte prus de cussa chi nos ant postu in tzugru pro annos. Aj˛.Sighit ...
 


24/072008
Le calde notti del clan Agnelli: un giallo
[de Robertu Bolognesi]


Sa cosa chi contat est ca, a su chi parit, su clan Agnelli cussus notis at dromiu pagu, po sa basca o po is pensamentus, e nd'est bessiu a campu cun un'atacu malu a cumprendi. Nervosus, ge funt nervosus, ma poita? Berus est ca nci funt una pariga de cosas in airi: sa lei noa po sa lingua acanta de bessiri, su movimentu po sa lingua chi intrat in is istitutzionis passendi de su portali mannu, sa beridadi che est bessendi-ndi a pillu a pitzus de comenti is universidadis italianas de Sardinnia ant impreau su dinai po sa lingua sarda. Ma ita nc'ntru deu?Sighit ...
 


24/072008
Ecco perchÚ Soru vincerÓ le regionali
[de Zuanne Frantziscu Pintore - dae http://gianfrancopintore.blogspot.com]


Sulla lingua il Presidente ha varato uno standard scritto entrando in rotta di collisione con l'UniversitÓ, scandalosamente ostile ad una sintesi politica di studi fatti e decisa a continuarli all'infinito, fino alla morte della lingua. Ha scontato l'opposizione di quella intellighŔntzia di sinistra che pure lo aveva sostenuto nella campagna elettorale. Sta continuando distinguendo il collocamento di denari per la cultura da quelli per la lingua, una bestemmia per la intellettualitÓ di sinistra, per la quale la lingua Ŕ un epifenomeno della cultura. Ha infine annunciato una legge di politica linguistica. Tutte cose che urtano la parte giacobina della sinistra, non tutta la sinistra, ma quella che conta sý: quella universitaria, quella che scrive sui giornali, che pubblica libri, che fa opinione dando a intendere che "solo i linguisti possono parlare di lingua", "solo gli archeologi possono parlare di archeologia", "solo gli...". Ŕ la stessa parte che si Ŕ indignata perchŔ Soru ha varato la Limba sarda comuna, malgrado non tutta la commissione da esso insediata fosse d'accordo e arriva a scrivere che, di certo, Soru ' stato subornato. La Lsc non ' una prioritÓ ' dicono Ŕ cosý come in tutti gli anni Settanta e Ottanta mai la lingua Ŕ stata una prioritÓ, ma qualcosa che si sarebbe potuta affrontare una volta risolti tutti i problemi economici.
Sighit ...
 


23/072008
Sos s¨rbiles de oe: acadŔmicos e giornalistas contras a su sardu
[de Nicola Cantalupo]


Is chi si papant a ingurtonia a beru is finantziamentos p¨bblicos (sena de ddos gastare pro su chi ddos amus pagados) dae como in susu sunt "sorvegliati speciali": sunt issos a nos dŔpere acrarire proite sunt contras, e si sunt contras tando non podent tŔnnere finantziamentos cun cuddas caraterýsticas. Si cherent trabballare pro m˛rrere su sardu, non podent Ŕssere is chilivros de chie bolet investire in sa limba (bia e non morta). Est ora de imoe in susu de una batalla de informatzione, su pŔpulu (su chi a su 68% allegat su sardu, ddu bolet in s'iscola e gasi) depet ischire chie sunt is 'maistros' chi sunt boghende una filada conca a giosso pro pŔnnere su paneri a terra a su benidore de is fýgios nostros.Sighit ...
 


23/072008
Il problema della lingua Ŕ troppo serio per essere lasciato in mano ai linguisti (che parlano di sardo ma non parlano in sardo)
[di Giacomo Ledda - Barcellona]


Un caso paradigmatico Ŕ l'articolo-intervista della professoressa Lorinczi di qualche giorno fa su un giornale. Non mi sembra che bisogna essere un linguista per comprendere qual Ŕ il pensiero pi¨ genuino della professoressa sulla questione della lingua sarda. Cosý come in molte situazioni della vita Ŕ pi¨ importante quel che non vien detto di quel che si dice, cosý in questa intervista viene celato un concetto principe, senza il quale ogni discussione sul problema linguistico, in Sardegna, diventa un parapiglia e basta. Il sardo Ŕ la lingua propria della Sardegna. La Lorinczi quasi suggerisce di copiare iniziative del Molise e della Calabria per usare le lingue del posto come attrazione turistica, scrive proprio cosý, attrazione turistica. Forse Ŕ questo uno dei pi¨ solidi argomenti del perchŔ la guerra non pu˛ essere lasciata in mano ai generali.Sighit ...
 


23/072008
Sperimentare la lsc nelle scuole meridionali? Si pu˛
[di Dalila Tinti]


Leggendo il contributo di Vanna Ledda, che ho conosciuto a Siliqua e che saluto cordialmente, mi accorgo che avrei giÓ dovuto scrivere prima d'ora per riferire circa lo svolgimento del corso di fonologia tenuto nel nostro Istituto Comprensivo lunedý 7 c.m. dal prof. Bolognesi, lo faccio adesso visto anche le polemiche e le critiche aspre che gli sono state rivolte nel giornale L'altra voce, dal suo direttore e da altri. Mi dispiace davvero che queste critiche siano partite da quel giornale che peraltro leggo abitualmente e che, come scrive in un precedente articolo Gianfranca Piras, Ŕ una delle poche fonti informative valide nel panorama del giornalismo sardo.Sighit ...
 


22/072008
Cunfirmada s'iscŔntzia de prof. Bolognesi
[de Vanna Ledda]


Sa limba la faghet chie faeddat (-A dolu mannu-, naro deo chi so mastra de materias literarias). E tando, b'at de lu timire unu standard? Pesso deaberu de non, finas ca su standard no est sa limba chi niune nos at a ponner in bucca ma at a esser su sinnu pro nos aunire. Si cun passientzia si iscultat su chi at de narrer prof. Bolognesi, chie la est timende at a bider chi sa Limba Sarda Comuna est una limba chi esistit, sa de su Guilcer, e chi chie ischit faeddare in sardu, Cabususesu o Maurreddinu chi siat, chena mancare la cumprendet, si iscultat. Si niune at un'attera preposta, sa faina imbinzada cheret cumprida. In Piaghe naramus chi chie andat a caddu est sugetu a nde ruer e finas chi in caminu s'accontzat barriu.Sighit ...
 


22/072008
Afrentant a Bolognesi ca at semper traballadu bene
[de Giuanni Mascia]


Deu no cumprendu prite nois sardos depimus semper peleare po calisisiat cosa.Imoi,de unus cantus annus,semus gherrendi po sa chistioni de sa Lsc,chi antis fiat Limba de mesania e antis ancora Lsu (chi seguramenti no est chi andessit beni meda po is arrexonis chi scieus totus). No cumprendu totu cust'avolotu prite chi sa Regione at detzidiu de pregonai una limba pro sos atos ufitziales e medas sardos sunt brighendi intra de issus prite ca ddu at tropu logudo-resu e pagu campidanesu e de custa manera ddu at chini narat chi sa zente no dda cumprendet.Sighit ...
 


21/072008
Per chi scrive Cristina Lavinio?
[de Roberto Bolognesi]


A parte la sua incoerenza sono ancora una volta costretto a constatare che anche lei, linguista esperta di italiano, ma evidentemente non di sardo, critica una LSC che non esiste. Ŕ chiaro che la Professoressa non scrive per noi che, forse, a giudicare dal tono che usa, non ne siamo degni. Ad essere sincero, ho la forte impressione che quell' intervento su "L'altra voce" sia una specie di comunicazione interna. Magari con l'intenzione di placare un po' il nervosismo che chiaramente serpeggia dalle parti di Piazza d'Armi, ma non solo. Evidentemente la Lavinio non ha letto la delibera sulla LSC. Naturalmente adesso, se mai dovesse degnarsi di leggere queste parole, potrebbe accusarmi di averla insultata personalmente.Sighit ...
 


21/072008
Il punto di vista della Lorinczi? Il pregiudizio ideologico
[de Micheli Pinna]


Se lo Stato decide di emanare una legge come la 482 del 99 per la tutela delle lingue minoritarie, e se la Regione intende applicare lo spirito e la lettera della legge dello Stato, cosa fa la professoressa Lorinczi? Si oppone? Ma se capisco e condivido il fatto che ogni cittadino possa esercitare il suo diritto critico ed anche di opposizione politica e culturale alle decisioni assunte dallo Stato e dalla Regione, non capisco i termini ed i modi dell’opposizione con i quali la professoressa Lorinczi conduce la sua battaglia contro. Alla professoressa Lorinczi, e a quelli che la pensano come lei, regalerei un biglietto per Damasco, con l’augurio che, lungo la via, possano riflettere e valutare.Sighit ...
 


21/072008
Ma cantos sunt custos mastrucados?
[de ZF Pintore]


Festa manna sapadu note pro sos sardos mastrucados (pro ite mastrucados bos lu naro a pustis). In Orosei, in sa corte ispantosa de Su Probanu, s’est presentadu su drama teatrale “Sa domo de Remedia Motzis”, adatamentu in sardu de “La casa de Bernarda Alba” de Federico Garcia Lorca. Autore est Martine Corimbi, ˛mine connotu in Sardigna pro s’ist¨diu e sa prÓtica de su Tenore e de su Cuncordu chi, in Orosei, pro more suo ant bastadu nivellos artos meda, isparghende su virus de sa perfetzione a meda Óteros. Sighit ...
 


21/072008
Su Parlamentu italianu prus acanta a is minorias de s'Universidade in Sardigna


Cando si faghent sas cosas e non petzi bi nde faeddat, si nd'abýgiat fintzas sa televisione de Istadu e su programma intregadu de su parkamentu italianu chi in sa rubrica "Quello che..." custa borta faeddat de sa limba sarda e de s'ufitzialidade. Bastat a brincare a su minutu 17 de sa puntada essida sÓbadu 19 de trýulas.Sighit ...
 


19/072008
Lsc e universidade: "˛rrios de Óinos no Órtziant a chelu"
[de Mariantonietta Piga]


Prima de abŔrrere buca pro faeddare de limba, amus a dŔpere pedire su permissu a sos acadŔmicos, issos sý chi nd'ischint de limba. E de sa chirca sotziolinguýstica, si non semus sotzi˛logos? Cando s'assessora Mongiu at fatu býdere sos datos de su dinare dadu a sos ateneos de Tatari e de Casteddu, ca nan chi lu depiant impreare pro sa limba e sa cultura sarda, e non l'ant gastadu...Sighit ...
 


19/072008
Friuli, sa Giunta noa sighit cun sa limba
[dae www.lenghe.net]


Finas sa "Destra" friulana, chi at bintu sas eletziones, at detzisu de defensare sa lege noa pro sa limba leada a cunsideru comente un'assempru pro totu s'Europa. Su presidente nou de sa Regione Renzo Tondo at afirmadu chi sa Giunta Regionale at a aplicare sa lege e l'at a tutelare in sa dibata a dae in antis de sa Corte Costitutzionale.Sighit ...
 


18/072008
Issos chi tenent istipŔndios artos bolent fortzis chi nois traballemus a indonu?
[de Gianfranca Piras-www.altravoce.net]


Sono una lettrice assidua dell'Altravoce, che ho apprezzato spesso per il coraggio con il quale dice cose scomode, nel panorama buio dell'informazione sarda.Per questo un p˛ mi dispiace che la prima volta in cui le scrivo sia per dissentire da alcune sue affermazioni, ma sento forte l'imperativo di difendere quelli che lei in un articolo ha definito "i crociati della LSC". Sighit ...
 


16/072008
Pisu: tocat a fÓghere una batalla de beridade pro sa limba
[dae-http://www.paolopisu.com]


Lýtera de su consigŔri regionale  PÓulu Pisu a su Presidente Renato Soru e a s'Assessora a sa Cultura Maria Antonieta M˛ngiu, publicadu in su giassu cosa sua, a pustis de sas contierras a pitzu de s'istandard regionale e a sos gastos (non gastados) de sa limba sarda in s'Universidade. Sighit ...
 


16/072008
Gaicci (...naramus ca sunt contra a sa limba)
[de Antonimaria Pala - iscritore]


Proade, letores, a nche frundire dae sos iscritos de sos contras sa parÓula "standard" , "LSC" e aici narende e la cambiades cun sa parÓula "lingua sarda" . Siguramente cussos testos ant a funtzionare bene e at a Ŕssere craru chi cussos pagos intelletuales tristos faeddant male de s'istandard ca non tenent su corÓgiu (bella diat Ŕssere!) de andare contra a sa limba sarda, ca no est sustenýbile publicamente.Sighit ...
 


16/072008
Chie controit a totus 'para fastidiar', controit finas a issa matessi?
[de Davide Corda (dae www.altravoce.net)]


Lorinczi ha cambiato idea sulla divisione del sardo? fatti suoi, valida quella della Lsc. La signora Lorinczi nella sua intervista dichiara infatti che esiste una suddivisione piuttosto netta tra i dialetti sardi: "Capo di Sopra" (meglio noto come "Logudorese") vs "Capo di sotto" ( meglio noto come "Campidanese"). Questa naturalmente Ŕ una sua legittima opinione, Ŕ  sufficiente che dica dove passi questo confine. Ci˛ che pi¨ mi colpisce Ŕ che questa suddivisione cosý netta contraddice in modo altrettanto netto le suddivisioni da lei stessa applicate in precedenza. E la zona arborense?Sighit ...
 


15/072008
Professoras de intentu malu: ant leadu perra contrÓria a sa limba
[de Nanni Falconi - iscritore]


Bona cussa de acusare de isperperu de dinari pubblicu pro sas bator sesinas ispesas pro sa limba, interis chi est essende a campu su malu fagher de sas universidades! De si nde pisciare dae su risu. A mie paret finas inzurzosu a su vessu de su presidente, de li narrer chi isse est plagiadu dae chi si siat.
Est comente a narrer chi no est in possessu de sas facurtades suas. Giorgio Melis diat deper domandare pubblicamente iscusa, si no Óteru.
Sighit ...
 


14/072008
Sono bello e impossibile
[de Roberto Bolognesi]


Santu Giorgi Melis da una parte si spella le mani nell’elogiare l’operato di Renato Soru per tutto quello che non riguarda la lingua, mentre dall’altro Ŕ ferocissimo nell’attaccare proprio la creatura pi¨ importante e innovativa del presidente. I fautori dello status quo sanno benissimo che il futuro della Sardegna sarÓ deciso dalla questione della lingua: la classe dirigente sarda saprÓ rinnovarsi solo se imparerÓ a guardare alla Sardegna con occhi sardi. E questo rinnovamento Ŕ la cosa che Santu Giorgi teme di pi¨: sarebbe la fine del monopolio culturale della borghesia compradora, anche di quella che crede di essere di sinistra. Con amici cosý, Soru non ha proprio bisogno di nemici. .Sighit ...
 


14/072008
Sighide gosi ca faghides pŔrdere a Soru
[de Micheli Ladu]


“Se non puoi convicerli, confondili” naraiat su ditzu. “E dato che ci sei, insultali” dia a annÓnghere. In su giornale l’altravoce.net sunt essende dae pagu tempus artýculos de su diretore e de acadŔmicos famados chi sunt iscriende a pitzu de s’istandard murrungende e ingiurgende chi paret apant pistighýngiu. Totu fatu, est ladinu, pro bullugiare s’abba e chircare de ingaddinare sa gente. Acabados sos tempos de sa dibata iscientýfica, bidu chi non nde bogant pee, si colat a s’atacu personale pro cuare un’idea issoro chi andat contra a sa limba sarda etotu.Sighit ...
 


14/072008
Nois, gente grossiÚre
[de Zuanne Frantziscu Pintore]


In unu de sos artýculos postos dae “L’altra voce” de rugradis contra a sa Limba sarda comuna, b’at una lÓcana chi, in fines, partzit su sardu, limba de unu p˛pulu, e su sardu, ogetu de ist¨diu de s’acadŔmia. Dia pÓrrere chi sas duas cosas chŔrgiant presas s’una cun s’Ótera, ma gasi no est, nessi pro una parte de s’acadŔmia. Su paradigma de custu est in una frase iscrita dae Anna Oppo: “Credo che si debba cercare di salvare tutte le lingue morenti, anche quelle in cui esista ormai solo un parlante, pazientemente interrogato da qualche esperto etnolinguista che poi ci dedicherÓ tutta la vita”.Sighit ...
 


14/072008
Sa lista de Berlino: solidariedade a Bolognesi


A pustis de sos atacos personales a su Prof. Bolognesi in su giornale l'atravoce.net su p˛pulu de internet e de sa limba sarda s'ad˛biat in sa lista de distibutzione de Berlino pro nÓrrere su parre suo.Sighit ...
 


11/072008
Non prus limba de bandidos ma de carabineris


Unu tempus su sardu fiat sa limba de sos bandidos. Oe paret chi non siat prus gasi. Proa nde siat chi pagu tempus a como, su generale cumandante de s'Arma de sos Carabineris, Carmine Adinolfi, at faeddadu in sardu in ocasiones ufitziales prus de una bia. Sinnu de comente sunt cambiende atinos e giudýtzios subra sa chistione de sa limba.Sighit ...
 


11/072008
Limba sarda e universidade. N¨meros de assustru
[de Zuanne Frantziscu Pintore - http://gianfrancopintore.blogspot.com/]


C’Ŕ da sempre la sensazione che tra la lingua sarda e le universitÓ di Cagliari e Sassari non corra buon sangue. Come per l’inflazione, un conto Ŕ, per˛, la realtÓ e altro conto Ŕ la percezione: questa Ŕ normalmente pi¨ alta della prima. Con questo di diverso: in quanto ad astio accademico nei confronti della lingua sarda, la percezione Ŕ assai pi¨ blanda dei numeri, della realtÓ, insomma. Sono numeri spaventosi, quelli che risultano alla Regione sarda.Sighit ...
 


09/072008
Pro ite non so logudoresu
[de Cristiano Becciu]


Ite cosa est su logudoresu? Est unu logu geogrÓficu? Una limba? Una lÓcana? Unu liminÓrgiu? Un'imbentu? Una pertzetzione? Poesia? Barrosýghine? Naturalesa? Trampa? Revesa? Bisu? Sinnu? Punna? Puba? Tenet carre? Carena? ArtÓria? LongÓria? Bellesa? Galania? Garbu? Cando si faeddat de sardu, in sardu, b'at bis˛ngiu galu de custas preguntas?Sighit ...
 


08/072008
Sa Limba Comuna in Campidanu? Eja, giai faghet
[de Nicola Cantalupo]


Martis, su 8 de TrŔulas. Roberto Bolognesi su linguista de IgrŔsias chi trabballat in Groninga at ghiadu unu seminÓriu de limba sarda in Silýcua, a proe de is insegnantes de s'Istitutu Cumprensivu. In una letzione de sighida die manna cun die (9,00 – 20,00), su dibatu e is esperiŔntzias ant amostradu totu sa disponibilidade de is insegnantes meridionales de impreare s'aina linguýstica firma e segura ordimingiada dae sa RAS mutida Limba Sarda Comuna. Sighit ...
 


04/072008
Su sardu, putzi putzi
[de Zuanne Frantziscu Pintore]


Bogo unu corru a sa limba mea e, gasi comente at fatu Robertu Bolognesi una pariga de artýculos a como (lampu: est perfetu) chirco de mi fÓghere cumprŔndere dae chie “su sardu putzi putzi”. S’Assessora M˛ngiu at reunidu sas dies coladas sa cunferŔntzia de sos promotores e patrons de sos festivals sardos pro chircare-so leghende in sos giornales- de nche istransire s’arrŔschida festivaliera. Faina tŔcnica chi non b’at nudda de li nÓrrere e finas utilosa, fintzas si at a tŔnnere, fortzis, s’efetu annantu de no illierare, gosi, peruna chida de s’annu.Sighit ...
 


04/072008
Unu minutu, un'ist˛ria
[de Alexandra Porcu]


Su bascu sonat che ispanniolu, ma non bi li cumprendes nemancu una frase. Un’ýsula linguýstica in Europa cun unu p˛pulu chi, comente a nois sardos, est diferente in sa genŔtica dae sos chi istant in custu continente. Su bascu lu faeddant in sa comunidade Aut˛noma Vasca in IspÓnnia e in tres departments de sa Frantza. Non faghet parte de sas limbas Indo-Europeas. Limba antiga, cun paritzas isfumaduras istr˛llicas: s’ergativu, sa sintassi aglutinante e n¨meros chi los mutint zortzi, bederatzi, hamar (8,9,10).Sighit ...
 


04/072008
"Prima di tutto, mi parli in italiano"
[de Zuanne Frantziscu Pintore]


“Prima di tutto, mi parli in italiano”. Est s’imposta chi a un’˛mine l’at torradu, custu 28 de lÓmpadas, a sas tres e mesu de bortaedie, un’infermiera de su repartu radiologia de s’ispidale de N¨goro. S’˛mine ischit s’italianu che a s’infermiera, ma diferentemente dae custa, ischit chi est deretu suo faveddare in sardu.Sighit ...
 


01/072008
Trentinu, aprovada sa lege noa pro sas minorias


Su Consýgiu provintziale de Trento at aprovadu s’11 de lampadas una lege noa de politica linguistica. Su testu est passadu a majoria manna a segus de una proposta fata dae su presidente de sa provýntzia Lorenzo Dellai. Sa lege noa de sa provýntzia de Trento diat tŔnnere sa mira de introduire in s'˛rdine giurýdicu italianu su cuntzetu, giai presente in Ispagna, de limba "pr˛pria" de unu territ˛riu. In prus si cheret p˛nnere sa limba de minoria a ˛bligu pro intrare a traballare in s'amministratzione p¨blica. Ladinos, tzimbros e m˛chenos no isetaiant Óteru.Sighit ...
 

 

 

 

 
diariulimba@sotziulimbasarda  ę sotziulimbasarda,