SU GIASSU
Domo
Ite est Diariulimba
Sa gerŔntzia de Diariulimba
Su S˛tziu Limba Sarda
Organigramma de su S˛tziu
LINKS
ARCHIVIU annu pro annu 
Pro retzire sa lýtera de noas
ISCRIENOS
diariulimba@sotziulimbasarda.net



Diretore:  Micheli Ladu - Editore: S˛tziu Limba Sarda
CHISTIONES

19/02/2009 
Sa die de sa limba mama 

COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA

 

                                       UFFICIO STAMPA

 

PoichÚ le guerre nascono nella mente degli uomini, Ŕ nella mente degli uomini che devono essere elevate le difese della pace.

(Dal Preambolo dell’Atto Costitutivo dell’UNESCO)

 

 

Roma, 19/02/2009

 
Comunicato stampa n. 1/2009

 

 

IL 21 FEBBRAIO

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE

 

UNA LINGUA DOC Ŕ il titolo della manifestazione culturale che si svolgerÓ il 21 febbraio, ad Ostana (CN), per celebrare la Giornata Internazionale UNESCO della Lingua Madre.

 

L’evento, che si terrÓ a partire dalle ore 10 presso la Sala del Consiglio Comunale, Ŕ organizzato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, in collaborazione con la Regione Piemonte, il Comune di Ostana (CN) e la Chambra d'Ďc, allo scopo di sviluppare la riflessione sulla tutela delle lingue, che costituiscono parte rilevante del  Patrimonio Immateriale dell’UmanitÓ.

 

Vi parteciperanno specialisti di enti  ed istituzioni impegnate nel settore, nonchÚ rappresentanti di varie comunitÓ di lingua occitana. La “Lenga d’˛c” Ŕ infatti diffusa, oltre che in alcune valli del Piemonte, nella Francia meridionale, in Catalogna, in Calabria, nel comune di guardia Piemontese, e in alcune altre realtÓ.

 

La Giornata Internazionale UNESCO della Lingua Madre, giunta ormai alla sua decima edizione, si celebra il 21 febbraio di ogni anno in ricordo della sollevazione avvenuta nel 1952, nell’allora Pakistan orientale, in difesa del Bangla, madre lingua di quella parte del paese.

 

In  Italia ogni anno la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO promuove la celebrazione della Giornata presso una delle istituzioni di tutela delle lingue minoritarie presenti nel nostro paese.

 

Dal canto suo l’UNESCO utilizza quest’occasione per presentare a Parigi il 20 febbraio alle ore 10 presso la sede dell’UNESCO,  7  Place de Fontenoy, la terza edizione dell’Atlante mondiale delle lingue a rischio di estinzione.

 

 

Per ulteriori informazioni:

 

Giornata della Lingua Madre (sito internazionale Unesco)

http://portal.unesco.org/en/ev.php-URL_ID=44605&URL_DO=DO_TOPIC&URL_SECTION=201.html

 

Atlante mondiale delle lingue a rischio di estinzione: http://www.unesco.org/culture/ich/index.php?lg=EN&pg=00139

Chambra d’˛c: http://www.chambradoc.it/chambradochome.page

 

Messaggio di M. Koichiro Matsuura,

Direttore Generale dell’UNESCO,

in occasione della Giornata internazionale

della lingua madre

 

21 febbraio 2009

 

(traduzione non ufficiale)

 

 

 

“A conclusione dei dodici mesi dedicati all’Anno internazionale delle lingue, questa nuova edizione della Giornata internazionale della lingua madre del 21 febbraio 2009 permette di iniziare una nuova fase di riflessione e di bilancio.

 

Dieci anni dopo la proclamazione della Giornata da parte della Conferenza generale dell’UNESCO su proposta del Bangladesh, quale bilancio trarre?

 

Una constatazione s’impone. Dopo aver messo l’accento sul riconoscimento da parte di ogni comunitÓ dell’importanza della propria lingua madre, la Giornata ha progressivamente suscitato l’attenzione della comunitÓ internazionale verso i  fondamenti della diversitÓ linguistica e del multilinguismo. Inoltre Ŕ divenuto evidente che le lingue, costitutive dell’identitÓ degli individui e dei popoli, sono un elemento centrale per raggiungere gli obiettivi dell’Educazione per tutti e quelli del Millennio per lo sviluppo.

 

Un numero crescente e sempre pi¨ diversificato di soggetti, espressione di organizzazioni governative e della societÓ civile, riconoscono che le lingue si situano alla base di tutte le manifestazioni della nostra vita sociale, economica e culturale.

I legami tra l’educazione multilingue (che unisce lingua madre, lingua nazionale e lingua internazionale), l’Educazione per tutti e gli obiettivi del Millennio per lo sviluppo, costituiscono ormai dei pilastri per ogni strategia al servizio dello sviluppo sostenibile.

 

 

Speriamo vivamente che sotto l’impulso della campagna di comunicazione condotta dall’UNESCO in occasione dell’Anno internazionale delle lingue 2008, emergano dei risultati concreti in favore dell’uso delle lingue madri e del multilinguismo e che questa sfida  sia  alla base dell’azione dei governi e delle agenzie di cooperazione.

 

Al di lÓ dell’interesse suscitato dall’Anno e delle centinaia di progetti di promozione delle lingue lanciati nel 2008, una valutazione dell’impatto dell’Anno internazionale delle lingue sarÓ condotta nei prossimi mesi per misurare l’importanza delle lingue per lo sviluppo, la pace e la coesione sociale.

 

In questo contesto, in occasione della decima edizione della Giornata internazionale della lingua madre, lancio un appello affinchÚ le numerose dichiarazioni e iniziative annunciate nel corso del 2008 siano seguite da misure concrete e sostenibili.

 

Mi auguro, in particolare, che i governi stabiliscano, nel quadro dei loro sistemi educativi formali e informali, e in seno alle amministrazioni, misure volte ad assicurare la coesistenza armoniosa e fruttuosa delle lingue di ciascun paese. In questo modo sapremo preservare e promuovere ambienti multilingui attenti al rispetto di tutte le espressioni della diversitÓ culturale.”

 

 

 

Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Ufficio Stampa

Piazza Firenze, 27
00186   Roma

( 06 6873712 208
06 6873684

unesco.stampa@esteri.it
www.unesco.it

 
















 




 
 
 

 

 
diariulimba@sotziulimbasarda.net  ę sotziulimbasarda 2004-2008,"e' vietato riprodurre articoli originali o estratti da questo sito senza l'assenso della direzione"